Venerdì 13…sfortuna o superstizione ? ;)

Non possiamo resistere alla tentazione di pubblicare questa raccolta di storie e fatti storici sulla famosa credenza ungherese che il Venerdì 13 porta molto, ma molto fortuna…manca solo un gatto nero per la massima disgrazia che si possa raggiungere…!

Fonte: http://www.amando.it/staff/sarazalindi.htm

E’ Venerdì 13, giorno nefasto nella cultura popolare, ma quali sono le origini di questa superstizione?

No, non è l’ennesima puntata di un film dell’orrore, ma il ricorrere di questa data è uno spunto per capire come mai questo numero e questo giorno sono così visti ‘male’.
Come altre abitudini anglosassoni (vedi Halloween), abbiamo ereditato la paura del numero 13, in Italia e per la parte più a sud-est dell’Europa, c’era lo spauracchio del numero 17.

Ma neppure il giorno (venerdì) è internazionale, nell’emisfero sudamericano e anche in Spagna e Portogallo (Cristoforo Colombo ha tramandato), il giorno sfortunato per eccellenza è martedì 13.

Come mai questa cattiva fama?
Il primo venerdì tragico della storia è stato il giorno della tentazione di Adamo ed Eva.

E sempre di venerdì è iniziato il diluvio universale.

Altra stra-riconosciuta ricorrenza negativa, il venerdì è il giorno della morte di Cristo, quindi sicuramente anche senza avere visto il film di Mel Gibson ‘La passione di Cristo’ non lo si definisce un giorno ‘positivo’.
Nel Nord Europa, nella cultura pagana nordica, il venerdì era intitolato all’equivalente di Venere, Frey che però era le dea delle arti magiche, magia bianca e soprattutto nera.

E poi c’è l’associazione al 13 che anche per ‘giustificarne’ la cattiva fama è stato sempre associato all’area religiosa: all’ultima cena erano in 13 a tavola (12 apostoli e Gesù Cristo), altra coincidenza un poco più ‘recente’ è l’ordine da parte del re di Francia Filippo IV il Bello, che dimostrò anche di essere un grande calcolatore politico e sicuramente senza scrupoli, nel 13 ottobre del 1307 che fu un venerdì, di arrestare tutti i Cavalieri del tempio, cioè i Templari, famoso ordine religioso combattente, che vennero sterminati per la grande maggioranza sul rogo (come era di moda allora).

Sempre il 13 è l’elemento di disturbo di cicli perfetti, ovvero 12 sono i mesi, 12 i segni zodiacali per esempio. Altra leggenda nordica dei miti (vedi Thor e similari) è un banchetto di divinità, 12 dei buoni a cui si è unito un 13esimo causa poi di morte e distruzione.

Come vedete questa associazione, questo 1+1 non fa soltanto 2 ma fa una vera e propria tragedia che ha scatenato quindi la superstizione popolare e come in molte superstizioni, succede il ‘Non è vero, ma ci credo’ così, anche in epoca moderna sia il 13 e anche il 17 (come dice la mia saggia zia, ‘per non saper né leggere né scrivere’) sono numeri eliminati, provate a trovare la fila 13 o la fila 17 in aereo e, soprattutto negli Stati Uniti, negli alberghi la camera numero 13 è inesistente e anche il piano e questo anche in palazzi privati.
Ecco anche spiegato il detto ‘Né di venere, né di Marte, non si sposa e non si parte’, così sono stati rispettati entrambi i giorni delle due culture (latina e anglosassone).

Curiosità
Provate ad indovinare cosa è la parascevedecatriafobia?
E’ la fobia (paura eccessiva e ingiustificata) del Venerdì 13.
Eppure sono ormai da trent’anni che da questa ‘paura’ ne è nato un filone cinematografico molto fortunato che continua ad incassare molto bene, quindi per qualcuno non è di certo sfortunato.
Per il 17? Attendiamo il prossimo Venerdì 17.

Il venerdì, invece, non è soltanto il giorno in cui avvenne l’Ultima Cena, ma anche quello in cui accadde la Passione di Cristo, la tentazione di Eva, il Diluvio Universale e la distruzione del Tempio di Salomone.
Nell’Antica Roma e in Inghilterra, poi, il venerdì era dedicato alle esecuzioni capitali.
Anche la storia contemporanea ci ha messo del suo. Esempi: “Houston, abbiamo un problema“, ovvero il disastro dell’Apollo 13, lanciato alle 13:13, ma con happy end. Oppure il Venerdì nero di Wall Street (1929).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...